Dieci cose notevoli della Beatles Anthology

Sono passati vent’anni dall’uscita dei tre cofanetti The Beatles Anthology. Il primo uscì nel 1995, il secondo nel 1996. Incisioni live, primi demo, versioni alternative di classici, interviste e qualche inedito (pochi, troppo pochi). Cose che già giravano nel circuito dei bootleg più due “nuove” canzoni, Free as a bird e Real love, messe su…

Beck, Paul Simon, Band of Horses

Siamo solo a giugno e già le cose interessanti (o potenzialmente interessanti) si sprecano. Beck ha diffuso Wow un’anteprima del nuovo disco, che uscirà ottobre e, a giudicare dal singolo, andrà in un’altra direzione rispetto alle sonorità acustiche dell’ultimo, Morning Phase. Paul Simon fa 13 con Stranger to stranger a cinque anni dall’ultimo disco: il…

Sedici canzoni dei Creedence Clearwater Revival

John Fogerty è il meno carismatico fra i musicisti Lester Bangs Dovevano essere dieci canzoni, poi dodici. Ma ne avevo scelto già sedici, allora ho pensato quindici, ma poi come si fa a cancellare davvero I put a spell on you?e allora sono sedici. Ecco come va con i Creedence Clearwater Revival. I CCR sono quel…

Dodici canzoni dei Rolling Stones con Ron Wood

Ron Wood era perfetto per i Rolling Stones, era perfetto per Keith Richards. Anche se ci pensarono prima un po’ su, non poteva che essere lui il nuovo chitarrista destinato a prendere il posto di Mick Taylor. Le prime note coi nuovi compagni Ron Wood le suona su Black and Blue (beh, c’era stata in effetti…

Ci sono tre nuove canzoni degli Strokes

A tre anni da Comedown Machine gli Strokes pubblicano nuovo materiale. Stavolta si tratta di un EP dal titolo Future Present Past. Tre canzoni che stanno più o meno dalle parti di Room on fire. Si rassegni ancora una volta chi aspetta gli Strokes dell’esordio.  

[1968] The Village Green Preservation Society – The Kinks

Village Green era il mio posto ideale, un luogo protetto, un mondo di fantasia nel quale potevo ritirarmi. La cosa peggiore che feci fu di infliggerlo al pubblico. Non fu una grande scelta, nel 1968, venirsene fuori con un disco conservatore, reazionario. Ma ovviamente non fu propriamente una scelta quanto un’esigenza. I Kinks non erano…

The Animals.

Cinque canzoni degli Animals

Gli Animals erano l’anima nera della British Invasion. Venivano da Newcastle ma facevano blues come l’avessero nel sangue. Come i Rolling Stones, più dei Rolling Stones. Grazie soprattutto a Eric Burdon, faccia cattiva e il bianco con la voce più nera della sua generazione. A scoprirli fu il manager degli Yardbirds, Giorgio Gomelsky, uno che…

Immagine

[2016] A Moon Shaped Pool – Radiohead

Non sono stati solo hype, anzi. L’hanno fatto ancora, i Radiohead hanno fatto la cosa che sanno fare meglio: essere i più grandi. A Moon Shaped Pool è un disco meraviglioso, così bello da mettersi a piangere. Un disco notturno, una carezza, un abbraccio struggente. E’ un grande disco dei Radiohead, un grande disco di canzoni,…

Burn the Witch, la nuova canzone dei Radiohead

Parlando di gente viva e ancora in attività – attività vera, reale, creativa, i Rolling Stones sono ovviamente fuori gioco per dire – i Radiohead sono il gruppo che amo davvero, quello per cui massimamente ha ancora senso attendere una nuova uscita, una nuova canzone, un nuovo disco. Questa cosa se la sono meritata negli…

RainAndTearsBB

[1968] Rain and tears – Aphrodite’s Child

Gli Aphrodite’s Child erano un bel gruppo, con un ottimo cantante, Demis Roussos, e un tastierista che poi col nome di Vangelis avrebbe fatto fortuna scrivendo un bel po’ di colonne sonore notevoli. Erano greci e questo li rende una specie di rarità, soprattutto perchè non erano specializzati in sirtaki. Sono stati fra i primi…

da http://mirage-movies.tumblr.com/post/53129925778/pulp-fiction-1994

Il suono degli Anni Novanta (parte II)

Il jingle-jangle degli La’s Insieme a Smells like teen spirit dei Nirvana, l’anno dopo, There she goes è il suono che nel 1990 fa nascere gli anni Novanta. Il filone britpop del decennio muove passi decisivi da queste parti. La Weissenborn di Ben Harper Un giorno a Red Ronnie raccontò che parlava con Jimi Hendrix.…

Queen_innuendo

[1991] Innuendo – Queen

Al netto dell’emozione nel sentire la voce di Freddie Mercury già provato dalla malattia e del discutibile inserimento di alcuni brani mediocri (Delilah, All God’s people) o inutilmente pretenziosi (Bijou), fatta la tara anche di alcune sonorità figlie del loro tempo che certo non hanno valorizzato composizioni che sarebbero state più che discrete (I can’t…

[1988] Man in the mirror – Michael Jackson

Michael Jackson era per me un tempo come il Milan di Sacchi e le pellicce Annabella. Non sono milanista quindi è chiaro in che senso lo scrivo. Era gli anni 80, era i balletti che non capivo, lui che diventava sempre più bianco e finiva sui giornali per le ragioni sempre più assurde e sbagliate…