Sei canzoni dei Klaatu

Canadesi, il nome preso dal protagonista di un film di fantascienza anni 50 (The Day the earth stood still) i Klaatu vennero fuori a metà anni settanta con un pop barocco che ricordava alcune cose dei Queen, roba piuttosto orecchiabile – un po’ di prog, un po’ di space rock e un po’ di vaudeville maccartiano – ma comunque innocua se non avessero ricordato molto anche i Beatles. Se non li avessero ricordati al punto da far nascere la leggenda che i Klaatu fossero proprio i Beatles riuniti e in incognito. Di fronte ai cori e ai suoni (i fiati sembrano presi da Penny Lane, la linea di basso ricalca le cose che faceva allora McCartney, la coda rimanda a It’s all too much)  di Sub-Rosa Subway poterono davvero poco le smentite. La nostalgia dei Beatles era tanta e qualcuno era certo che riascoltando quel pezzo al contrario fosse chiaramente udibile il coro rivelatore: we are the Beatles!

Va beh. A distanza di qualche decennio, rimangono almeno un grande album (il primo) e almeno sei pezzi, comunque, memorabili.

Calling Occupants of Interplanetary Craft (3:47 EST, 1976)

Sub-Rosa Subway (3:47 EST, 1976)

We’re off you know (Hope, 1977)

A Routine Day (Sir Army Suit, 1978)

I can’t help it (Endangered Species, 1980)

Knee deep in love (Endangered Species, 1980)

La formazione dei Klaatu

Dee Long – voce, chitarre, sintetizzatori

John Woloschuk – voce, piano, organo, basso, chitarra acustica, mellotron, sintetizzatori, clavinet, percussioni

Terry Draper – batteria, percussioni, voce

Annunci

Un pensiero su “Sei canzoni dei Klaatu

  1. Pingback: [1976] Millenovecentosettantasei | This is Radio Montag

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...