[1965] Mr Tambourine Man – The Byrds

La svolta è George Harrison con la sua Rickenbacker 12 corde. Quando Roger McGuinn la vede e la sente capisce che il suono che sta cercando è proprio quello. I Byrds esistevano già ma è da quel momento che nascono veramente. McGuinn, David Crosby e Gene Clark prendono Mr Tambourine Man, un brano di Bob Dylan incluso in Bringing it all back home e la trasformano. L’intro di chitarra elettrica – la famosa Rickenbacker 12 corde – celebra la nascita di un suono (jingle-jangle, lo chiameranno, per via del testo del brano) e di un genere, il folk rock. Prima di allora folk e rock erano entità separate. Da una parte c’è Dylan, dall’altra i Beatles. L’intuizione di McGuinn è tanto (apparentemente) semplice quanto devastante. McGuinn canta come Lennon e suona la chitarra di George Harrison, ma i brani sono di Bob Dylan. Mr Tambourine Man è il primo ed è un successo clamoroso. Sul disco le cover dell’uomo di Duluth abbondano – e abbonderanno negli anni a venire – la fusione funziona. Funziona al punto che persino Dylan non resta indifferente e quell’anno imbraccia anche lui l’elettrica per una svolta che i fan della prima ora non gli perdoneranno ma grazie alla quale non avremmo avuto Like a Rolling Stone. E un grazie a Roger McGuinn arriverà anche da Paul Simon e Art Garfunkel. Senza il successo di Mr Tambourine Man, a Tom Wilson – produttore di Bob Dylan – non sarebbe certo passato per la testa di prendere quel brano sfigato che quei due hanno pubblicato l’anno prima nell’indifferenza generale e, senza nemmeno consultarli, sovraincidervi chitarra elettrica, basso e batteria. Non ci sarebbe stata nessuna The Sound of Silence di successo, insomma e addio Simon and Garfunkel. E non ci sarebbero stati gli Eagles, nemmeno.

Curiosamente, per quanto clamoroso sia stato il successo e per quanto fondamentale sia stato il brano, su Mr Tambourine Man nessuno dei Byrds suona alcuno strumento, eccetto ovviamente McGuinn con la sua Rickenbacker 12 corde. Gli altri sono affidabili turnisti. Le voci invece sono proprio quelle di McGuinn, Crosby e Clark.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...