Dieci canzoni del 1987

 

8cc124d8e54237d72d8d6d68a8fdfcea

Gli anni 80 sono un decennio di luci e ombre. Bistrattati, rivalutati. In mezzo a tanta plastica e a tanto kitsch uscivano cose strepitose. Vale anche per il 1987, così lontano dagli anni 70 e così distante, ancora, dal decennio successivo. Dieci canzoni da amare moltissimo.


On the turning away – Pink Floyd

Roger Waters se ne va, David Gilmour si tiene il nome e fa un album molto buono con questa canzone incredibile.

Nine million rainy days – The Jesus & Mary Chain

Dopo il rumoroso esordio, un disco altrettanto cupo ma più “facile”, meno ostico. Malinconia, grandi canzoni, Nine million rainy days.

Loaded – Deacon Blue

Scozzesi, di gran classe. Dal loro album più bello, Raintown.

Build – The Housemartins

It’s build a house where we can stay,
Add a new bit everyday.
It’s build a road for us to cross,
Build us lots and lots and lots and lots

E via così. Bellissima.

Tougher than the rest – Bruce Springsteen

Una delle canzoni più belle di Springsteen – in un periodo in cui non è che gliene venissero tante – una canzone diversa dal solito Springsteen.

Seven More Days – Terence Trent D’Arby

Qualcuno mi ha detto una volta che questo è il miglior album degli anni 80. Questo io non credo (cit.). Però è bello davvero, soprattutto questo pezzo.

Hearts on fire – Bryan Adams

Bryan Adams è uno di quelli che è difficile prendere davvero sul serio. Sarà questione di physique du role. Ma ha scritto un sacco di belle canzoni, fra cui questa.

Hey Jack Kerouak – 10,000 Maniacs

Io amo Natalie Merchant, la sua voce, la sua classe, i suoi dischi solisti, i suoi 10,000 Maniacs, Hey Jack Kerouac.

Coming around again – Carly Simon

Non sono un grande appassionato di Carly Simon, che per me resta quella di You’re so vain e poco altro. Ma fra quel “poco altro” c’è il mio innamoramento – e come tale irrazionalmente profondo – per Coming around again.

It’s the end of the world as we know it (and I feel fine) – R.E.M.

Questa canzone ha solo due problemi. Il primo è la cover di Ligabue (terribile). Il secondo è la cover dei R.E.M. (Bad Day).

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...