[1997] Millenovecentonovantasette

A gennaio debuttano i Daft Punk (Homework) ed esce il terzo disco dei Built to spill (Perfect from now on). Il mese successivo David Bowie pubblica il suo ventesimo album, Earthling, fra i migliori post-70. Ma i dischi più belli del mese sono l’album omonimo con cui i Blur abbandonano il britpop, Either/Or di Elliott…

Cose da ascoltare del 2015

Il ritorno dei Blur e dei Faith No More, il capolavoro di Sufjan Stevens, quello degli Apartments e quello di Benjamin Clementine, i soliti grandissimi Low, Waterboys, Idlewild. E poi ancora Calexico, Villagers, Decemberists, Beach House. Il secondo album – per entrambi buone conferme – di Django Django e Alabama Shakes. Il rock di Kurt Vile e…

[1995] Millenovecentonovantacinque

Anno di grandi esordi, consacrazioni, classici. I Wilco, nuova incarnazione del genio di Jeff Tweedy dopo lo scioglimento degli Uncle Tupelo proseguono il discorso interrotto dalla band precedente: per sperimentare ci sarà tempo, A.M. è un album fondamentale per la band di Chicago. Da Seattle arrivano invece i Presidents of The United States of America, trio batteria, basso…

Venti cover degli anni Novanta

Hard to handle – Black Crowes Per il loro esordio nel 1990, i Black Crowes scelgono il classico di Otis Redding del 1968. E’ un’interpretazione strepitosa che varrà ai fratelli Robinson il primo numero 1. Knockin’on heaven’s door – Guns n’ Roses Con buona pace di Eric Clapton, dello stesso Dylan e di chiunque si sia cimentato…